fbpx
10,00 

Il numero 16 di agosto 2021 della rivista Alvento.
240 pagine dedicate all’intuizione e all’interpretazione personale.
Perché in fondo non è una questione di biciclette, ma della voglia di metterci alla prova che c’è dentro ognuno di noi.
Alvento is a state of mind.
#alvento


COD alvento16 Categoria Tag ,

Descrizione

Lachlan Morton è alvento. Altroché se lo è. Perché parte da solo, con le sue borse e si fa il Tour de France come piace a lui, senza bisogno di una classifica o di una maglia per sentirsi dire che è bravo. E per certi versi ottiene più seguito dei colleghi in corsa.

Egan Bernal è alvento. Perché uno che molla tutto e viene a vivere giovanissimo in un altro Paese, in un altro continente, in un’altra cultura per diventare un corridore vero è uno che non ha paura di prendere il vento della vita in faccia.

Luis Fernando Saldarriaga è alvento. Perché in Colombia prova a sovvertire delle logiche politiche e a portare quelle metodologie di allenamento che potrebbero consentire un vero sviluppo del talento dei giovani. Ma deve farlo contro un sistema che non ne vuole sapere.

 

Fabio Cuttica è alvento. Perché un fotoreporter che ama il ciclismo ha scelto di vivere a Bogotá per documentare quello che succede in un Paese dilaniato da lotte intestine e allo stesso tempo ha trovato le motivazioni per regalarci immagini stupende di ciclismo.

Alessandro De Marchi è alvento da tutta la vita. E la maglia rosa che ha indossato qualche giorno è stato il giusto premio per un corridore che sa cosa voglia dire sacrificarsi per gli altri, non solo in sella a una bicicletta.

Mikel Delagrange è alvento come pochi. Perché un americano che fa l’avvocato al Tribunale per i diritti umani de L’Aja e che ha dedicato la sua vita alle violenze in Africa, quando decide di organizzare una competizione di Gravel tra Kenya, Rwanda e Uganda per insegnare i valori del ciclismo agonistico ai giovani del posto e non per fare un safari in bicicletta per europei benestanti è uno da abbracciare forte.

Federico Damiani è alvento e non lo scopriamo oggi. Il suo racconto del Tuscany Trail, corso in un fine settimana insieme a Frank Bettini è la sfida del calabrone a cui non va giù quella storia che gli hanno detto che non potrebbe volare (e infatti in queste ore sta correndo la North Cape 4000).

Paola Pezzo è stata alvento. A voglia se è stata alvento. E ha fatto innamorare della mountain bike una generazione di italiani a cavallo degli anni 2000.

Voi siete alvento, tutti quanti. Perché è grazie al vostro modo di essere, al vostro stile, alla vostra fantasia che è stato possibile (e lo è tutti i giorni) costruire una rivista così che non fa altro che raccontare storie di persone con il pretesto della bicicletta.

Alvento is a state of mind.

Cover: © Rapha | Lucy Le Lievre

Informazioni aggiuntive
Peso 0.9 kg
Mese

agosto

Anno di pubblicazione

2021

Numero di pagine

240

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ALVENTO 16”

Ti potrebbe interessare…


Iscriviti alla newsletter


Mulatero Editore utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per inviare newsletter, fornire aggiornamenti ed iniziative di marketing.
Per informazioni sulla nostra Policy puoi consultare questo link: (Privacy Policy)

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Abbonati ad Alvento

6 numeri direttamente a casa tua
35 €per 6 numeri

La nostra sede

MULATERO EDITORE
via Giovanni Flecchia, 58
10010 – Piverone (TO) – Italy
tel ‭0125 72615‬
info@mulatero.it – www.mulatero.it
P.iva e C.F. 08903180019

Alvento – Italian cycling magazine
è una rivista cartacea a diffusione nazionale.

Autorizzazione del tribunale di Ivrea n. 1 del 27/06/2018 (Ruolo generale 1904). La Mulatero Editore è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 21697

Privacy Preference Center